Organizzazione

Il DIRETTORE


Il Direttore, ai sensi della legge, gestisce il Museo Nazionale del Bargello, che comprende le Cappelle Medicee, la Chiesa e Museo di Orsanmichele, il Museo della Casa Fiorentina Antica - Palazzo Davanzati e Museo di Casa Martelli, e stabilisce l’importo dei biglietti di ingresso e gli orari di apertura in modo da assicurare la più ampia fruizione. Inoltre, il Direttore elabora, di concerto con gli altri responsabili amministrativi, il progetto di gestione del musei, comprendente le attività e dei servizi di valorizzazione, ivi inclusi i servizi da affidare in concessione, al fine della successiva messa a gara degli stessi.  

Il direttore del museo è nominato attraverso selezioni pubbliche internazionali.

Di seguito, si pubblica il Curriculum Vitae del Direttore:

CV Direttore Paola D'Agostino, clicca qui.

                                                                                                                                 

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE


Il Consiglio di Amministrazione determina e programma le linee di ricerca e gli indirizzi tecnici dell’attività del museo, in coerenza con le direttive e gli altri atti di indirizzo del Ministero. In particolare, il Consiglio adotta lo statuto del museo, approva la carta dei servizi e il programma di attività annuale e pluriennale del museo, verificandone la compatibilità finanziaria e l’attuazione. Approva inoltre il bilancio di previsione, le relative variazioni, il conto consuntivo e gli strumenti di verifica dei servizi affidati in concessione rispetto ai progetti di valorizzazione predisposti dal Direttore del museo, monitorandone la relativa applicazione.

Il Consiglio di amministrazione è composto dal direttore del museo, che lo presiede, e da quattro membri designati dal Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, di cui uno d’intesa con il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e uno d’intesa con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, scelti tra esperti di chiara fama nel settore del patrimonio culturale.

E' composto dal Direttore del museo pro-tempore dorressa Paola D'Agostino, che lo presiede, e dai seguenti membri:

  • il direttore del Polo museale della Toscana pro-tempore;
  • Dott. Gregorio Angelini;
  • Dott. Silvia Calandrelli.

Ai sensi della circolare n. 245 del decreto ministeriale 2 dicembre 2016 del Programma Triennale per la trasparenza e integrità 2016-2018, si pubblicano i Curriculum Vitae dei componenti del Consiglio di Amministrazione

- CV Dott. Gregorio Angelini (per il CV clicca qui)

- CV Dott. Silvia Calandrelli (per il CV clicca qui)

Ai sensi dell'art. 11, co. 3, del decreto ministeriale 23 dicembre 2014, i componenti del Consiglio di amministrazione restano in carica per cinque anni, a decorrere dalla data del decreto MiBACT del 4.1.2016.

                                                                                                                                 

COMITATO SCIENTIFICO                                                                                                             


Il Comitato Scientifico è un organo consultivo a supporto del Direttore sulle questioni di carattere scientifico nell’ambito di attività dell’istituto, tra le quali la verifica e l’approvazione, d’intesa con il Consiglio di Amministrazione, delle politiche di prestito e di pianificazione delle mostre.

Il Comitato Scientifico è composto dal Direttore dell’istituto, che lo presiede, e da un membro designato dal Ministro, un membro designato dal Consiglio superiore “Beni culturali e paesaggistici”, un membro designato dalla Regione e uno dal Comune ove ha sede il museo. I componenti del Comitato sono individuati tra professori universitari di ruolo in settori attinenti all’ambito disciplinare di attività dell’istituto o esperti di particolare e comprovata qualificazione scientifica e professionale in materia di tutela e valorizzazione dei beni culturali.

I componenti del Comitato non possono essere titolari di rapporti di collaborazione professionale con il museo, né possono assumere incarichi professionali in progetti o iniziative il cui finanziamento, anche parziale, è a carico del museo.

Il Comitato Scientifico del Museo Nazionale del Bargello è composto dal Direttore del museo pro-tempore, che lo presiede, e dai seguenti membri:

  • Dott. Adriano Aymonino;
  • Dott. Francesco Caglioti;
  • Dott. Davide Gasparotto;
  • Dott. Maddalena Ragni.

                                                                                                                              In base alla circolare n. 245 del decreto ministeriale 2 dicembre 2016 del Programma Triennale per la trasparenza e integrità 2016-2018, si pubblicano i curricula dei componenti del Comitato Scientifico:

- CV Dott. Adriano Aymonino (il CV è consultabile qui);

- CV Dott. Francesco Caglioti (il CV è consultabile qui);

- CV Dott. Davide Gasparotto (il CV è consultabile qui);

- CV Dott. Maddalena Ragni (il CV è consultabile qui).

Ai sensi dell'art. 12, co. 3, del decreto ministeriale 23 dicembre 2014, i componenti del Comitato scientifico dei musei statali dotato di autonomia, fatta eccezione del direttore, sono nominati con decreto del Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo per una durata di cinque anni e possono essere confermati una sola volta.  

                                                                                                                                 

COLLEGIO DEI REVISORI (Decreto del MIBACT 4 Gennaio 2016)


Il Collegio dei Revisori dei conti del museo dotato di autonomia speciale svolge le attività relative al controllo di regolarità amministrativo-contabile. In particolare, il Collegio verifica la regolare tenuta delle scritture contabili ed il regolare andamento della gestione economica, finanziaria e patrimoniale del museo; si esprime altresì sullo statuto del museo e sulle modifiche statutarie.

Il Collegio dei Revisori dei conti è composto da tre componenti effettivi, di cui un funzionario del Ministero dell’economia e delle finanze con funzioni di presidente, e da due membri supplenti. I componenti, scelti tra soggetti iscritti al Registro dei revisori contabili e nominati con decreto del Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, durano in carica tre anni e possono essere confermati una sola volta.

Ai componenti del Collegio dei revisori spetta un compenso determinato con decreto del Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze. I componenti del Collegio non possono assumere incarichi professionali in progetti o iniziative il cui finanziamento, anche parziale, è a carico del museo.

Il Collegio dei revisori dei conti del Museo Nazionale del Bargello è composto dai seguenti membri:

  • Dott. Sergio Salustri, con funzioni di presidente;
  • Dott. Barbara Bartolini, componente effettivo;
  • Dott. Francesco Castria, componente effettivo;
  • Dott. Niccolò Billi, membro supplente;
  • Dott. Francesco Orilia, membro supplente.