Il FIAC 2019 assegnato al Direttore dei Musei del Bargello

Paola D'agostino ne parla con Alain Elkann

In occasione della consegna del FIAC Foundation Award 2019 a New York, Paola D’Agostino ha rilasciato ad Alain Elkann una lunga intervista in cui ripercorre le tappe salienti della sua formazione e della sua attività professionale presentando alla platea internazionale gli obiettivi conseguiti e i traguardi che intende raggiungere alla guida dei Musei del Bargello.

Far capire l’importanza di cinque musei nel loro complesso, talvolta sottovalutati ma profondamente legati alle vicende della città di Firenze; portare avanti una storia importante e bellissima come quella della scultura italiana e del Rinascimento; contribuire a ridefinire il ruolo culturale dei musei all’interno della società attraverso la promozione di attività culturali e programmi di educazione. Questi alcuni dei principali temi affrontati nel corso del colloquio.

Ma nell’intervista vengono toccati anche temi più personali, legati alle origini dell’amore per la scultura e alla scoperta di questo straordinario mezzo espressivo, e per ripercorrere le esperienze maturate come ricercatrice e curatrice presso il Victoria & Albert Museum a Londra, il Metropolitan Museum a New York e l’Art Gallery della Yale University, fino all'importantissima sfida, avviata nel 2015 e recentemente rinnovata dal Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, che la vede impegnata nella direzione dei Musei del Bargello.

Il premio della Foundation for Italian Arts and Culture - FIAC viene assegnato ogni anno a figure di spicco che si sono impegnate nella promozione della cultura italiana negli Stati Uniti.

Leggi l’intervista integrale sul blog di Alain Elkann

Leggi la versione tradotta e ridotta sul sito de La Stampa