L'IMMAGINE DI FIRENZE NEL CINEMA DAGLI ANNI '20 AI GIORNI NOSTRI

Dalle ore 10.30 al Museo di Palazzo Davanzati - Tavola rotonda

   Sabato 9 novembre a partire dalle ore 10.30 al Museo di Palazzo Davanzati si svolgerà l’iniziativa L’IMMAGINE DI FIRENZE NEL CINEMA DAGLI ANNI '20 AI GIORNI NOSTRI (in collaborazione con: Musei del Bargello, Associazione Amici dei Musei di Palazzo Davanzati e Casa Martelli Onlus, Toscana Film Commission, Museo Salvatore Ferragamo, Destination Florence Convention and Visitors Bureau partner del Comune di Firenze, Casa Editrice Mandragora).

L'iniziativa prende spunto dalla particolare coincidenza che Palazzo Davanzati è stato, nel lontano 1924, uno degli scenari delle riprese eseguite a Firenze dal regista americano Henry King per l'edizione cinematografica del romanzo Romola di George Eliot. Questo avvenimento ha avuto di fatto il merito di avviare il grande interesse di tutta l’industria del cinema per gli ideali del Rinascimento, facilmente riscontrabili nei palazzi e nelle opere d’arte custodite a Firenze. Luoghi come il Museo del Bargello e il Duomo divennero lo scenario reale della storia narrata e le manifatture fiorentine contribuirono a rendere più veritiera la ricostruzione della città, ricreando gli interni delle dimore gentilizie, tra cui protagonista di pregio fu proprio Palazzo Davanzati.

   La tavola rotonda in programma sabato 9 novembre a Palazzo Davanzati dalle ore 10.30 si articolerà in quattro interventi. In apertura, la proiezione dello spezzone del film Romola, della durata di circa due minuti, in modo di poter cogliere l’atmosfera del tempo e che sarà analizzata dall' intervento di Stefania Ricci del Museo Salvatore Ferragamo con oggetto il tema de Il mito di Firenze nel film Romola di Henry King e del primo cinema di Hollywood. Seguirà l'intervento di Stefania Ippoliti dalla Toscana Film Commission, accompagnato dalle immagini dei principali film girati in città sino ai giorni nostri, dal titolo L'appeal di Firenze per il cinema di oggi. Verrà poi analizzato dal prof. Edoardo Tabasso l'aspetto sociologico con l'intervento dal titolo Le rapprentazioni filmiche come risorsa narrativa per i paesaggi urbani e quello della ricaduta economica connessa al tema delle grandi produzioni sulla città, grazie alla partecipazione di Eleonora Odorino del Destination Florence Official Partner del Comune di Firenze, attraverso l’intervento dal titolo Faccia a faccia con l’industria del cinema: quali spunti per la crescita del turismo di destinazione.

La tavola rotonda per cui è prevista la partecipazione libera e l’ingresso gratuito, si prefigge così, forse per la prima volta, lo scopo di affrontare il tema del cinema a Firenze e per Firenze, attraverso nuovi e diversi orizzonti, dando importanza ai vari risvolti culturali, storici e sociologici, senza tralasciare il non indifferente riscontro economico e turistico.

   L’iniziativa è resa possibile grazie alla collaborazione tra Musei del Bargello e l’Associazione Amici dei Musei di Palazzo Davanzati e Casa Martelli Onlus, alla partecipazione della Toscana Film Commission, del Museo Salvatore Ferragamo, del Destination Florence Convention and Visitors Bureau e dal sostegno della Casa Editrice Mandragora.

I Musei del Bargello e l’Associazione Amici di Palazzo Davanzati e Casa Martelli
Museo di Palazzo Davanzati
L'IMMAGINE DI FIRENZE NEL CINEMA DAGLI ANNI '20 AI GIORNI NOSTRI

Tavola rotonda
sabato 9 NOVEMBRE 2019
h. 10.30
Partecipazione libera, ingresso gratuito
PROGRAMMA
Interventi di saluto

STEFANIA RICCI
Il mito di Firenze nel film "Romola" di Henry King
STEFANIA IPPOLITI
L’appeal di Firenze per il cinema di oggi
EDOARDO TABASSO
Le rappresentazioni filmiche come risorsa narrativa per i paesaggi urbani
ELEONORA ODORINO
Faccia a faccia con l’industria del cinema: quali spunti per la crescita del turismo della destinazione
INFO e PRENOTAZIONI info@amicidavanzatimartelli.it